Come creare una Pagina Facebook aziendale

Pagina Facebook aziendale: ARTICOLO AGGIORNATO A FEBBRAIO 2019!

Creare una pagina Facebook aziendale è un passo importante che può aprire grandi opportunità di crescita per chiunque abbia un business da promuovere.

Una pagina Facebook aziendale, infatti, è un ottimo modo di comunicare online il valore di un’attività professionale a prescindere dalle dimensioni.

Non importa che tu abbia un’azienda già avviata o che tu sia un libero professionista: avere una presenza ben strutturata e curata su Facebook è ormai indispensabile. E forse lo sai già.

Prima di entrare nel vivo della creazione di una pagina Facebook aziendale, facciamo una premessa molto importante.

A cosa ti servirà esattamente la tua pagina? Te lo sei chiesto/a?

Non sottovalutare questa domanda, perché pianificare fin da subito una strategia da seguire non solo ti semplificherà la vita di ogni giorno, ma ti farà raggiungere quegli obiettivi per cui in effetti vale la pena esserci su Facebook.

Ad esempio, potresti aprire la tua pagina Facebook aziendale per:

  • brand awareness, cioè essere più visibile e farti conoscere;
  • acquisire nuovi contatti e nuovi clienti;
  • conoscere meglio la tua target audience;
  • vendere i tuoi prodotti;
  • aumentare il traffico sul tuo sito o sul tuo blog.

Potrebbero esserci altri obiettivi che ti spingono a creare la tua pagina, l’importante è averli ben chiari fin da subito e costruire la tua presenza in funzione di questi obiettivi.

Crea la tua pagina Facebook

Sei pronto/a? Allora cominciamo!

Puoi creare facilmente la tua pagina Facebook aziendale dal tuo profilo personale.

In alto sulla barra blu a destra, accanto al tuo nome, clicca “Crea”: ti si aprirà una finestra con diverse opzioni.

Seleziona subito “Pagina”, ed ecco che ti troverai di fronte alla prima scelta:

Come creare una pagina Facebook aziendale: scegli il tipo di pagina che vuoi creare

Dopo aver selezionato “Inizia”, ti verrà chiesto il nome che avrà la tua pagina e la categoria della tua azienda.

Quando devi decidere il nome, mi raccomando di scegliere effettivamente quello che si ricollega alla tua attività o che comunque sia facilmente riconoscibile dalle persone.

Evita quindi di confondere il tuo pubblico complicando il nome con l’aggiunta di altri termini e parole.

Ora passiamo alla categoria: inizia subito a digitare il tuo settore. Facebook ti suggerirà una serie di categorie già impostate tra cui scegliere. Una volta selezionata la tua categoria, clicca su “Continua”.

Ora la tua pagina Facebook aziendale ha bisogno dei contenuti visivi per prendere vita. Se non hai ancora pronta la tua immagine del profilo, salta il passaggio, potrai caricarla in un secondo momento.

Creare una pagina Facebook aziendale: scegli con cura i tuoi contenuti visivi

In generale potresti voler caricare il tuo logo come immagine del profilo oppure, se sei un libero professionista, una buona idea è scegliere una tua foto professionale.

Ora Facebook ti chiede l’immagine di copertina. Anche in questo caso, puoi eventualmente saltare questo passaggio per ritornarci più tardi.

Per l’immagine di copertina Facebook ti offre diverse opzioni interessanti e creative:

  • una semplice immagine che potrai scegliere dalle tue foto oppure caricarne una nuova appositamente creata;
  • un video, che dovrà essere tra i 20 e 90 secondi e della dimensione consigliata di 820 x 462 pixel;
  • uno slideshow di immagini, cioè una sorta di album sfogliabile.

Naturalmente, una volta caricata un’immagine di copertina, potrai cambiarla in qualsiasi momento e anche passare ad un video o allo slideshow.

Se l’immagine che hai scelto non ha le dimensioni ottimali, puoi decidere di tenerla ugualmente e prima di salvarla puoi trascinarla per posizionarla in modo più corretto.

A questo proposito potrebbe interessarti questo articolo:

Ora la tua pagina è pronta…o quasi!

Aggiungi le informazioni importanti alla tua pagina Facebook aziendale

Se hai seguito fin qui i passaggi, avrai adesso la tua pagina Facebook aziendale davanti a te. E’ un po’ vuota al momento, non credi?

Clicca subito su “Informazioni” nella parte sinistra della pagina, sotto alla tua immagine del profilo. Si aprirà la sezione dedicata alle informazioni che andrai ad inserire e che saranno molto importanti per i tuoi futuri followers.

Non trascurare questa sezione: più accurato sarai, più facile diventerà farti trovare anche da chi ancora non ti conosce.

Identifica le parole chiave che definiscono meglio la tua azienda e inseriscile nella descrizione.

Non tralasciare nemmeno la sezione dedicata alla tua storia, che trovi a destra nella sezione delle informazioni.

E’ uno spazio molto interessante che ti permette di raccontarti al tuo pubblico, editare facilmente il testo e inserire foto e video, oltre ad eventuali altri link. Quando l’hai conclusa, clicca su “Pubblica” per renderla subito visibile sulla pagina.

Più in basso, sotto alla storia, trovi anche la possibilità di inserire i membri del Team, cioè chi si occuperà realmente della pagina e che sarà visibile col proprio account personale.

Aggiungi un pulsante

Anche l’aggiunta del pulsante è una parte fondamentale, perché è la prima indicazione precisa che darai al tuo pubblico, la prima call to action. Sarà inoltre uno dei principali canali di comunicazione diretta con la tua audience.

Hai una vasta scelta a disposizione.

  • Prenotazioni: puoi scegliere di fissare appuntamenti direttamente su Facebook oppure indirizzare le persone al tuo sito web.
  • Contatto: seleziona il tipo di contatto che preferisci. Puoi scegliere di farti contattare direttamente su Messanger di Facebook, oppure di farti raggiungere via mail o puoi anche chiedere alle persone di iscriversi alla tua mailing list.
  • Maggiori informazioni: ti permette di mostrare un video sia interno a Facebook che esterno, oppure di indirizzare le persone su una tua pagina web.
  • Acquisti con te: se vuoi vendere online, questa è l’opzione migliore. Puoi anche scegliere di indirizzare le persone alla tua vetrina su Facebook.
  • Download della tua app: le persone possono scaricare la tua app dal tuo sito oppure giocare online.

Quando si tratta di indirizzare le persone al tuo sito web per farle compiere un’azione precisa, come iscriversi alla tua newsletter, non linkare la tua homepage. Evita di far compiere diversi passaggi ai tuoi utenti perché probabilmente alla fine non li faranno, o abbandoneranno la sessione.

Inserisci piuttosto un link diretto alla tua landing page dove raccogli le mail o vendi il tuo prodotto.

Ti potrebbe interessare quest’articolo in cui ti spiego meglio il valore di una landing page:

Ora che la tua pagina aziendale sta prendendo forma, diamo un’occhiata anche ad altre funzionalità che ti saranno utili.

Le impostazioni

Controlla le Impostazioni che trovi in alto a destra sulla tua pagina neonata.

Ci sono diverse sezioni che ti potrebbero interessare. Qui ti parlerò di quelle più utili ma ti consiglio di dare un’occhiata a tutte le caratteristiche delle impostazioni.

Quando crei la tua pagina Facebook aziendale sono molto importanti anche le impostazioni: ti permettono di tenere sotto controllo la tua pagina

Dalle Impostazioni della tua pagina Facebook aziendale puoi attivare diverse funzionalità utili e cambiare anche il modello della pagina.

Nelle impostazioni generali vedrai la Visibilità della pagina.

Puoi infatti decidere che la tua pagina rimanga in stand by ancora per un po’, magari per rifinire meglio i dettagli e le immagini. Basta quindi cliccare su “Modifica” e scegliere di non pubblicarla o viceversa, quando invece sarà completa.

Verifica che tutte le parti delle impostazioni generali ti soddisfino e passa a “Messaggi”.

Nei messaggi puoi modificare facilmente il modo in cui le persone ti contattano e puoi anche decidere di inviare messaggi automatici a chi ti scrive.

Una volta nella parte riservata ai messaggi, dai un’occhiata alla parte “Assistenza con le risposte”: qui puoi scegliere quale risposta automatica inviare alle persone che ti contattano su Messanger.

E’ una soluzione pratica soprattutto se sai già che non riuscirai subito a rispondere ai tuoi futuri messaggi mentre sei impegnato/a. Facebook lo farà per te e invierà il testo che imposti tu cliccando su “Modifica”.

Potresti voler inviare un saluto, ad esempio, insieme ai tuoi recapiti e al tuo sito web, oppure gli orari di apertura o altri messaggi personalizzati che potrebbero essere di interesse per le persone.

Puoi anche integrare Messanger direttamente sul tuo sito web!

Così quando un tuo follower visita il tuo sito potrà chattare con la tua pagina Facebook direttamente da lì. Sarà infatti visibile sul tuo sito l’icona di Messanger.

Per attivare la funzionalità, vai in “Piattaforma Messanger”. Scorri fino a raggiungere “Plug-in per la chat con i clienti” e clicca Configura.

Qui puoi personalizzare i testi iniziali ma anche i colori, in modo che rispecchino il tuo brand.

Ricorda che per integrare la chat sul tuo sito dovresti avere un minimo di competenze di sviluppo web.

Leggi quest’articolo per saperne di più sul tuo sito web:

Una volta conclusa la configurazione, Facebook ti fornirà il codice da inserire sul tuo sito.

Hai anche la possibilità di inviare messaggi ricorrenti ai tuoi utenti, cioè i “Messaggi in abbonamento”. Consulta prima le linee guida di Facebook.

Modelli e Tab

Ora passiamo ai Modelli e Tab. Qui è semplice cambiare i modelli predefiniti delle pagine e le strutture collegate. Prova a cambiare il modello e verifica quale tipo di struttura ti si addice di più.

Di solito ogni modello si differenzia per le tabs, cioè per le aree più rilevanti che saranno subito visibili a chi visita la pagina.

Le tabs racchiudono le sezioni più importanti, tra cui i post, le foto, i video, le recensioni, gli eventi, le offerte e così via.

Alcune tabs possono essere rimosse, come le recensioni e gli eventi. Potresti in effetti optare per quest’ultima scelta ma tieni presente che un domani potrai tranquillamente tornare indietro.

Puoi anche aggiungere altre tabs che non vedi presenti: basterà selezionare “Usa le tab predefinite”>No e quindi scegliere “Aggiungi una Tab”.

I ruoli della pagina

Per impostazione predefinita, tu che hai creato la pagina diventi automaticamente amministratore, cioè hai pieno controllo della pagina.

Potresti comunque voler assegnare diversi ruoli ad altre persone che ti aiuteranno nella gestione.

I ruoli che hai a disposizione, oltre all’amministratore, sono:

  • editor;
  • moderatore;
  • inserzionista;
  • analista.

Assegnare il ruolo di amministratore a qualcun altro non è mai una buona idea, soprattutto dal punto di vista della sicurezza.

Se vuoi farti aiutare nella gestione della tua pagina, assegna il ruolo di editor a quella persona digitando il suo account nello spazio apposito.

Se invece vuoi permettere ad un collaboratore di creare le inserzioni e le campagne a pagamento su Facebook e Instagram, gli assegnerai il ruolo di inserzionista.

Se invece hai solo bisogno di condividere i dati analitici relativi alla pagina, darai a quella persona il ruolo di analista.

Ma come rimuovere persone sgradite dalla tua pagina Facebook aziendale?

Fino a qualche tempo fa era forse più intuitivo avere una panoramica delle persone che avevano messo un like alla tua pagina.

Ora hai tutta una sezione apposita che trovi sempre nelle Impostazioni>Persone e altre pagine. Da qui potrai eventualmente rimuovere o bloccare qualche hater, o semplicemente chi non è in target col tuo business. Clicca sulla rotellina accanto al nome che ti interessa.

Poco più in basso trovi la parte relativa a Instagram, da cui potrai collegare il tuo account esistente e creare inserzioni a pagamento su entrambe le piattaforme social.

Gli insights della tua nuova pagina Facebook aziendale

Al momento questa importantissima sezione sarà vuota, perché hai appena creato la tua pagina e di conseguenza non esistono ancora dati analitici da mostrarti.

In futuro, quando comincerai a pubblicare i tuoi post o a creare inserzioni, gli Insights saranno un tuo strumento gratuito chiave che Facebook ti mette  disposizione.

Grazie agli insights sarai in grado di capire quali tipi di post ricevono più engagement e in quali orari il tuo pubblico è più facilmente raggiungibile.

Potrai inoltre verificare la copertura effettiva dei tuoi post, confrontare la copertura organica e quella a pagamento.

Per costruire una strategia che ti sia utile nel tempo, scarica i dati analitici per studiarli in modo approfondito. Facebook ti permette di scaricarli in un foglio Excel selezionando l’intervallo di date che ti interessa.

Quando gestisci la tua pagina Facebook aziendale devi sempre monitorare gli insights, i dati analitici che Facebook ti mette gratuitamente a disposizione

Per ora vediamo una panoramica generale dei dati della tua pagina Facebook aziendale.

La panoramica degli Insights

Qui hai una visione complessiva sull’andamento della tua pagina.

Le azioni eseguite dagli utenti meritano una certa attenzione. Comprendono eventuali click sul link che hai inserito, sulle tue informazioni o sul pulsante principale di chiamata all’azione.

Restando in questa sezione, puoi anche decidere di monitorare e confrontare altre pagine Facebook dei tuoi competitors o comunque simili alla tua.

Seleziona “Aggiungi Pagine” per scegliere manualmente le pagine di confronto.

Guarda quando i tuoi fans sono online

Per capire quando è meglio pubblicare un post, in quali orari e in quali giorni, vai su “Post”.

Il grafico che si apre ti mostra chiaramente i picchi di copertura generali a seconda degli orari, ma anche dei giorni della settimana.

Da qui puoi anche scegliere la tab “Tipi di post” che ti mostrerà quali tipi di post (immagini, video o altro) ricevono più copertura, più click e più reazioni.

Naturalmente finché non pubblichi consecutivamente nell’arco di un certo periodo di tempo, tutti questi dati saranno scarsi o addirittura vuoti.

Per avere invece un profilo demografico dei tuoi fans, vai su “Persone”. Vedrai così la percentuale di donne e uomini che seguono la tua pagina e in quale area geografica risiedono.

Chi visualizza la tua pagina?

Un’altra statistica che ti consiglio di monitorare è quella relativa alle Visualizzazioni della Pagina.

I dati si riferiscono sia ad utenti loggati a Facebook sia ad un’utenza esterna, cioè persone che visualizzano la pagina senza aver effettuato il login, magari perché sono arrivati alla tua pagina tramite altri canali.

Con le Visualizzazioni puoi anche capire quale sezione viene visitata maggiormente e anche da quale dispositivo.

Ci sono altri dati che puoi scoprire nelle Visualizzazioni ma purtroppo devi prima acquisire un certo numero di followers perché siano raccolti.

La copertura organica della tua pagina

La copertura organica dovrebbe essere un po’ il cuore della tua pagina.

Allo stato attuale è più una chimera e non dovresti assolutamente fare affidamento solo su di essa per decretare se i tuoi obiettivi sono stati o meno raggiunti.

Se una volta, fino a qualche anno fa, si poteva forse basarsi sulla copertura organica, ora Facebook per le aziende si basa moltissimo sulle inserzioni a pagamento.

D’altronde la mole di contenuti che ogni giorno vengono inseriti sulla piattaforma a livello globale rende sempre più difficile per te far emergere nella newsfeed dei tuoi fans i post della tua pagina.

E quindi, come comportarsi?

Sicuramente una serie di belle immagini e i video, anche e soprattutto quelli in diretta, continuano ad avere una buona copertura, soprattutto se analizzi gli insights relativi ai post.

Leggi come creare i tuoi video in diretta:

Ciò detto, sarebbe bene cominciare a creare un programma di inserzioni mensile a seconda degli obiettivi che vuoi raggiungere.

Per far crescere la tua pagina voglio darti 3 consigli prima di salutarti:

  • evita come la peste lo scambio di like! Sono tantissimi i gruppi Facebook dedicati agli scambi di like, agli scambi di pubblicità e così via. All’inizio possono sembrarti une bella trovata, ma dopo poco ti renderai conto che stai sprecando le tue energie per nulla. E la tua copertura scenderà a picco…
  • Evita di invitare senza criterio tutti i tuoi amici a mettere il like alla tua pagina! Invita solo le persone che sai essere in target col tuo business e la tua pagina.
  • Non cadere nella trappola delle vanity metrics! Le metriche della vanità possono regalarti un sorriso oggi ma difficilmente lo stipendio a fine mese…Quindi basati solo sui risultati concreti e non sui like che un tuo post riceve.

Hai già creato la tua pagina Facebook? Per essere sicuro/a di farla crescere e di raccogliere i risultati che vuoi fissa subito una chiacchierata con me!

Salva

Salva

Salva

Posted in Guide, Social and tagged , .