Come usare Pinterest per aumentare traffico e visibilità alla tua attività

Come usare Pinterest? Sai che è molto più di un social network?

Come utilizzare Pinterest e aumentare traffico al proprio sito web e maggior visibilità per la propria attività

Pinterest è considerato uno dei tanti Social Network che popolano la rete. Mentre negli USA va alla grande, in Italia rimane un canale di nicchia, sottovalutato nelle sue reali potenzialità o mal compreso.

In realtà Pinterest è molto più di un Social Network e può diventare uno strumento potente per chiunque abbia un’attività imprenditoriale e un sito web attraverso cui promuovere il proprio business.

Ma perché può esserti molto utile saper come usare Pinterest?

Perché Pinterest si è evoluto e si è sviluppato tantissimo negli ultimi anni diventando un vero e proprio motore di ricerca dove cercare e trovare nuove idee e soluzioni in modo facile, veloce e divertente.

Per chi ha bisogno di farsi conoscere, Pinterest si rivela quindi uno strumento efficace e gratuito attraverso cui raggiungere un pubblico nuovo e più ampio, anche oltre confine.

Grazie allo sviluppo recente della piattaforma e all’implementazione del suo algoritmo, ottenere visibilità anche tra gli utenti che non ci conoscono affatto è la caratteristica principale di Pinterest e allo stesso tempo probabilmente la meno conosciuta e adeguatamente sfruttata.

Alcuni dati statistici di Pinterest

Sei ancora scettico/a sui benefici dell'utilizzo di Pinterest?

Ti potrebbe interessare dare un'occhiata a qualche dato su Pinterest prima di procedere nella lettura di quest'articolo, per convincerti che saper come usare Pinterest può darti una marcia in più!

  • Oltre 200 milioni di persone utilizzano Pinterest ogni mese in tutto il mondo;
  • 72% degli utenti che utilizzano Pinterest affermano di trovare idee utili ed ispirazioni dalla piattaforma;
  • il 70% degli utenti è donna, con un aumento degli uomini del 50%;
  • il 61% dei Pinners ha scoperto nuovi brand e marche con i pin sponsorizzati;
  • 1 Pinner su 2 ha effettuato acquisti dopo aver visionato un prodotto su Pinterest.

Convinti adesso? Allora vediamo come funziona e come usare Pinterest.

Come funziona Pinterest

Utilizzare Pinterest è un’attività piacevole perché ti permette di creare collezioni visive di idee e interessi catalogati in base alle bacheche che crei e che puoi personalizzare anche con una descrizione. Non c'è limite al numero di bacheche che ti è permesso creare.

Ogni bacheca è composta da un numero infinito di pin che collezioni e ogni pin è un link al sito web di riferimento.

In pratica è possibile salvare tutto ciò che di stimolante scopri in rete con la possibilità di raggiungere ciò che ti interessa in qualsiasi momento.

Un esempio: se sei appassionato/a di cucina vegetariana, puoi creare la tua bacheca “Ricette vegetariane” dove pinnare foto e immagini di piatti succulenti che sono collegati alle ricette scoperte sul web.

Ecco che andrai ad arricchire la tua bacheca di cucina con un numero indefinito di foto bellissime e quindi di ricette che, al momento opportuno e quando lo desideri, saranno a tua disposizione con un click che ti rimanderà all’articolo del blog o del sito in cui la ricetta viene spiegata e descritta.

La forza di Pinterest è che puoi ripinnare non solo ciò che trovi online, ma anche e soprattutto ciò che gli altri scoprono.

Quando aggiungi un pin alla tua bacheca di cucina, Pinterest, grazie al suo algoritmo, ti mostrerà nella Smart Feed altri suggerimenti e idee di cucina pinnati da altri utenti con interessi affini ai tuoi. Quindi, a seconda dei tuoi interessi, ti verranno mostrati solo contenuti e suggerimenti importanti per te.

Se ancora non sei soddisfatto, puoi ricorrere alla ricerca tramite categorie, parole chiave e alla ricerca visiva.

Quest’ultima è un tratto distintivo di Pinterest perché ti permette, cliccando in alto sul quadratino tratteggiato di una foto, di trovare altri pin simili e di argomenti correlati. Oppure puoi cliccare la sezione “Altro” visualizzata in basso su ogni pin della tua Smart Feed e ottenere così altri risultati simili.

Le differenze tra Pinterest e altri Social

La grande differenza tra Pinterest e altri Social come Facebook, ad esempio, è che puoi raggiungere più persone anche senza impazzire dietro al numero di like e di followers.

Anzi, dimentica i followers e una rete nutrita di contatti: proprio grazie alla Smart Feed che si basa sugli interessi, i tuoi pin verranno mostrati anche a persone che non fanno parte della tua cerchia di contatti ma che potrebbero essere interessati ai nostri stessi argomenti.

Questa è la grande potenzialità della piattaforma se vuoi far conoscere un tuo prodotto e la tua attività professionale.

Mentre su Facebook la visibilità ormai è questione soprattutto di inserzioni a pagamento, di like e nuovi fans, su Pinterest tutto ciò non serve. E’ vero che è possibile sponsorizzare un pin per renderne più facile la diffusione, ma per ora è una feature disponibile solo in alcuni paesi anglosassoni e non in Italia.

Pinterest è un’ottima risorsa gratuita per ottenere visibilità e aumentare il traffico al proprio sito web. Per farlo, bisogna ottimizzare i pin.

Come usare Pinterest: Pin SEO ottimizzati e account aziendale

Bacheche e Pins di Pinterest per le aziende

Una schermata della Smart Feed di Pinterest da mobile

1. Dati Analitici

Per sapere come usare Pinterest nel modo più efficace, prima di tutto è importante creare un account aziendale o convertire il tuo account personale in uno business.

In questo modo avrai una panoramica dettagliata sui coinvolgimenti, sulle visualizzazioni e sulle visite al tuo sito web consultabili anche da smartphone grazie alla App gratuita.

Di solito i dati analitci non avvengono in tempo reale ma dovrai attendere un paio di giorni per farti un’idea sull’andamento del tuo Pin.

Una descrizione dettagliata del tuo profilo corredata dal link al tuo sito web è d’obbligo se vuoi fare una buona impressione sul pubblico e convincerlo a cliccare sui tuoi link.

A questo punto sei pronto/a per creare le bacheche attinenti al tuo settore.

Tutto ciò che è puramente di carattere personale o extra, puoi salvarlo comunque creando una bacheca segreta, cioè visibile solo a te.

Ora passiamo ai Pin. Puoi pinnare direttamente dal tuo sito web oppure caricare un’immagine su Pinterest a cui aggiungere il link all’articolo del tuo blog o al tuo prodotto.

2. Pin dettagliati e verifica del sito

Se vuoi imparare come usare Pinterest al meglio per il tuo sito web, devi occuparti dei pins dettagliati.

I cosiddetti "rich pins" attingono direttamente alla descrizione e ai meta tags del tuo sito e quindi offrono in automatico un approfondimento relativo al tuo link.

Infatti, avrai notato che la descrizione dei pin può essere modificata da chiunque ripinni un tuo pin. Non è il massimo, perché le informazioni originali relative ad un pin potrebbero così andare perse.

Con i rich pins, hai la garanzia che le informazioni esatte relative al tuo pin collegate al tuo sito restino intatte.

Per attivare i rich pins, utilizza il Rich Pins Validator.

Anche verificare tramite Pinterest il tuo sito web di riferimento ti offrirà la possibilità di monitorare quali contenuti vengono pinnati dagli utenti e visitatori direttamente dal tuo sito web. In questo caso, potresti aver bisogno dell'aiuto di un professionista, oppure provare a seguire le linee guida di Pinterest.

3. Titolo, parole chiave, descrizione e link

Devi fare attenzione al titolo dell’immagine e alla descrizione relativa, utilizzando parole chiave pertinenti e che permetteranno a Pinterest di mostrare i tuoi pin alle persone giuste che potrebbero essere interessate ai tuoi contenuti.

Evita quindi titoli tipo “Image023.jpg” e privilegia invece quelli ottimizzati lato SEO (Search Engine Optimization), proprio perché Pinterest “ragiona” come un motore di ricerca.

Dimentica anche gli hashtag*, e correda il tuo pin con una descrizione efficace, che contenga le giuste parole chiave e che si riferisca all’argomento trattato.

Descrizioni troppo lunghe verranno accorciate nel Feed ma sarà sempre possibile approfondirle cliccando la voce “Altro”.

*AGGIORNAMENTO SUGLI HASHTAG: di recente sono invece stati implementati gli hashtag anche su Pinterest. Nella descrizione del pin, infatti, è possibile inserire il classico cancelletto e scegliere tra le parole più pertinenti che verranno suggerite da Pinterest. Il consiglio è di posizionare gli hashtag alla fine della descrizione del pin e non all'interno del testo.

4. Pins verticali, pulsanti e widgets

Essendo un motore di ricerca basato sulle immagini e sui contenuti visivi, va da sé che i Pins dovranno essere di qualità.

Se vuoi catturare l’attenzione degli utenti e farti cliccare e ripinnare, utilizza foto e immagini verticali (un’altra importante caratteristica della piattaforma) che riportino il tuo logo e che siano equilibrate e gradevoli a colpo d’occhio.

Per creare grafiche accattivanti per i tuoi social, leggi anche quest'articolo:

Le infografiche, ad esempio, che si sviluppano proprio in verticale e sono ricche di colori, illustrazioni e incisive nel testo sono sicuramente un fiore all’occhiello.

Ciò non significa che per forza la tua attività e il tuo sito web debba basarsi sulle immagini se vuoi pinnare i tuoi contenuti.

Anche se vuoi incrementare il traffico di un blog di finanza, tanto per fare un esempio, Pinterest può venirti in aiuto perché tutto è traducibile in immagini. Basterà convertire il titolo di un articolo in un'immagine che sia in linea col tuo marchio per avere un Pin potenzialmente di successo.

Infine, non dimenticare di inserire i pulsanti di Pinterest sul tuo sito. Puoi infatti aggiungere il classico pulsante Salva su Pinterest, il pulsante Segui e i Widget del profilo, della bacheca e dei Pin.

Per approfondire Pinterest per le aziende, consulta le linee guide per ora in inglese che la piattaforma ti mette a disposizione.

Hai già provato ad utilizzare Pinterest per il tuo business o l’hai scoperto leggendo quest’articolo?

Pinnate e seguitemi su Pinterest!

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Seguimi su Pinterest

Grafica Cossu

Iscriviti al blog per ricevere tutti gli aggiornamenti!

Silvia Cossu, progettazione grafica a Trieste

Ciao! Sono Silvia Cossu e mi occupo di comunicazione online, realizzo siti web, sono grafica e video editor a Trieste. Sono una libera professionista, titolare di Grafica Cossu.

Lavoro e vivo a Trieste ma offro i miei servizi anche a distanza: ti aiuto a promuovere la tua attività con una progettazione grafica su misura e un sito web mirato sul tuo target di clienti.

Nel mio blog trovi articoli legati ai temi della grafica, del web, dei video e dei social. Amo la comunicazione visiva e le novità dal mondo del web e mi aggiorno costantemente per offrire ai miei clienti le mie competenze e la mia esperienza al servizio del loro business.

Vuoi saperne di più? Fissa subito una consulenza o guarda la scheda dei miei servizi.

Vuoi rimanere sempre aggiornato/a? Iscriviti alla newsletter!

Posted in Social, Web Marketing.