Perché creare un Blog: 3 cose da evitare e cosa fare bene

perché creare un blog

La domanda da cui partiamo è: perché creare un blog?

Chi, al giorno d’oggi, non ha consultato un blog almeno una volta nella sua vita? E c’è ancora qualcuno che non ne ha uno, magari abbandonato da mesi e anni, o che sta segretamente pensando di crearlo?

Ammettiamo tranquillamente che siamo diventati un popolo di grafomani e scrittori, non solo in Italia. Sul Web è una continua fioritura di articoli e post sui più svariati argomenti.

Faccio a questo punto una confessione: non sono mai stata una amante dei blog prima di aprire la mia attività e, se li consultavo in passato, era solo per motivi professionali. Eppure oggi posso dire in tutta onestà che sono diventata appassionata e seguo con piacere anche siti non strettamente collegati al mio lavoro.

Sì, perché da ciò che scrivono gli altri si può sempre imparare e conoscere cose nuove.

Ma vediamo, ai fini pratici, quando e perché creare un blog:

  1. quando hai un’attività professionale e commerciale da promuovere;
  2. quando hai delle esperienze o competenze da condividere;
  3. perché vuoi raggiungere persone ed entrare in contatto con un pubblico affine a te e a ciò che offri;
  4. perché vuoi aumentare i guadagni;

Probabilmente, chi appartiene al primo punto, è anche titolare di tutti gli altri punti.

Se hai un’impresa, una ditta, o se offri qualsiasi tipo di servizio, il blog è ciò che crea slancio al tuo lavoro e ti aiuta ad acquisire maggiore autorevolezza nel tuo settore.

Ho parlato in precedenza di quale sito potrebbe fare al caso tuo, e ho anche chiarito perché un sito vetrina ha la sua dignità ed è giusto che chiunque possa e debba realizzarlo senza troppe remore.

Allo stesso tempo ci tengo a far presente che l’attività di blogging offre senza dubbio delle opportunità in più, e non solo a chi ha un business da pubblicizzare.

Intanto, è come sfogliare una rivista o una brochure dettagliata, e questo piace molto alle persone che ti cercano e magari ancora non ti conoscono.

Possono leggere online le tue competenze, approfondire i tuoi servizi, conoscere i tuoi prodotti e se lo fai bene e sei stato convincente, il passo successivo sarà acquistare da te e diventare tuoi clienti.

Per i motori di ricerca è un scatola di parole e contenuti e, se sai ben curarli e gestirli, tenderanno a premiarti per ciò che fai e per come lo fai.

In poche parole, per pubblicizzare e promuovere in modo efficace la tua impresa, crea un blog!

Se ancora nutri perplessità, dai un’occhiata alle stime tratte da Fontimedia:

  • il 47% degli acquirenti legge fino a 5 articoli di un blog prima di acquistare;
  • +67% di vendite per aziende con un blog;
  • il 94% dei visitatori di blog condivide gli articoli interessanti per sé e i propri contatti.

Ti stai ancora chiedendo perché creare un blog?

Perché creare un Blog: #3 cose da evitare

consigli per blogger

Se sei arrivati fin qui nella lettura, forse ti ho convinto o forse sei semplicemente curioso/a di scoprire il rovescio della medaglia. Quest’ultimo arriverà più avanti, intanto sono tre i consigli che mi sento di darti:

  • non aprire il tuo blog su piattaforme che offrono gratuitamente  il loro spazio per i tuoi contenuti.

Non voglio gettare discredito su questi siti, anzi li trovo divertenti e sicuramente una buona opportunità per chi vuole comunicare al mondo intero la propria passione e il proprio hobby e non ha sicuramente voglia, per iniziare, di pagare un webdesigner.

Per chi gestisce un’attività commerciale e imprenditoriale non trasmettono molta affidabilità e professionalità perché, tanto per cominciare, il tuo blog avrà un sottodominio e non un indirizzo web unico.

In secondo luogo sarai legato/a alla piattaforma in tutte le funzionalità messe a disposizione che, per quanto aggiornate, potrebbero non corrispondere alle tue necessità (anche future) e a quelle dei tuoi clienti.

Quindi, prima di tutto, acquista un tuo dominio, possibilmente con un nome legato al tuo settore o alla tua azienda, e da lì puoi cominciare.

  • Non pubblicare poco e male sul tuo blog.

L’articoletto di quattro righe spartane, pubblicato una volta ogni tre mesi, non ti farà di certo balzare in cima alle ricerche di Google e Bing. La costanza e l’accuratezza sono le parole magiche.

Programma un piano editoriale.

E pensa sempre a chi ti state rivolgendo: chi è la persona ideale che potrebbe essere interessata al tuo blog e perché?

  • Non snobbare i social network, per gettare subito la spugna quando scopri che nessuno si è degnato di leggere ciò che scrivi.

Condividi e linka i tuoi articoli sui social che ritieni più opportuni, anzi studia prima di tutto dove e in quale fascia oraria si concentra la tua nicchia di pubblico.Per la maggior parte delle volte la zona calda è l’ora di pranzo e la sera, ma non è detto che sia così per tutti i tipi di pubblico.

 

Il rovescio della medaglia

Mantenere in salute un blog non è uno scherzo. E’ fatica, tempo, energie che impiegherai anche solo per un articolo.

Quando lo pubblichi, comincia il lavoro promozionale, bisogna pensare ai social, alla newsletter se ne hai costruito una, a moderare e a rispondere ai commenti se è andato tutto bene.

Infine, e non ultimo, c’è la parte tecnica e legale a cui provvedere.

Se hai un CMS devi saperlo gestire in ogni sua parte e riuscire a modificare ed implementare le sue funzionalità.

Un capitolo a parte meriterebbe anche la stesura della Privacy Policy, obbligatoria per legge su qualsiasi sito web, anche su quelli creati sugli spazi gratuiti.

Non è prudente e serio copiarne una al volo presa da chissà dove, ogni blog e ogni sito dovrebbe averne una di proprietà inerente ai suoi contenuti e a ciò che avviene quando un utente lo visita e in quale modo i dati verranno eventualmente trattati.

Ecco perché creare un blog può diventare un’attività divertente e ricca di soddisfazioni, può portarti grandi risultati e sorprenderti con svolte inaspettate, ma richiede impegno e serietà.

Conclusione

In conclusione, avere un blog è senza dubbio molto utile soprattutto se hai un’attività e vuoi acquisire nuovi clienti.

Non bisogna però credere nei miracoli: non basta qualche giorno per vantare centinaia o migliaia di visitatori e lettori, né per diventare il re del Web.

Se punti al successo immediato, faresti meglio a programmare una campagna su Google Adwords. Servono invece costanza, dedizione e come sempre anche un pizzico di fortuna!

Vuoi aprire finalmente anche tu il tuo BLOG? Contattami subito per un preventivo gratuito!

Salva

Salva

Salva

Silvia Cossu, progettazione grafica a Trieste

Ciao! Sono Silvia Cossu e mi occupo di comunicazione online, realizzo siti web, sono grafica e video editor a Trieste. Sono una libera professionista, titolare di Grafica Cossu.

Lavoro e vivo a Trieste ma offro i miei servizi anche a distanza: ti aiuto a promuovere la tua attività con una progettazione grafica su misura e un sito web mirato sul tuo target di clienti.

Nel mio blog trovi articoli legati ai temi della grafica, del web, dei video e dei social. Amo la comunicazione visiva e le novità dal mondo del web e mi aggiorno costantemente per offrire ai miei clienti le mie competenze e la mia esperienza al servizio del loro business.

Vuoi saperne di più? Fissa subito una consulenza o guarda la scheda dei miei servizi.

Vuoi rimanere sempre aggiornato/a? Iscriviti alla newsletter!

Posted in Siti Web e Webdesign and tagged , .